A casa di…

1 Questo post parla di quando sei in quelle case così belle che non riesci a smettere di guardarti intorno e ad ogni nuovo sguardo scopri un particolare che non avevi notato prima.

Questo post parla della casa di una persona speciale. La sua casa parla di lui.

Un insieme di culture diverse e di stili diversi che riescono a diventare una sola cosa. Il connubio di oggetti provenienti da epoche lontane tra loro che riescono a dialogare in maniera perfetta. E’ così che si trovano a convivere un lampadario anni ’60 e una credenza in stile liberty, un sistema di amplificazione super contemporaneo e dei tappeti africani.

Questo post parla anche di passioni.

Passione per gli oggetti antichi. Non una semplice mania di collezionismo, ma una vera e propria voglia di scoprire la storia che si cela dietro ogni oggetto e che questo può raccontarti.

Passione per la musica. Dal rock al classico, dal Jazz al Blues. Dal digitale all’analogico.

Questo post parla di una casa ricca di storia. Una storia che è riuscita a venire a galla persino in occasione di lavori imprevisti attraverso pezzi di affreschi.

2 3 4 5 6 7 8

Questo post parla di quanto mi piaccia questa casa, di quanto io ami tornarci ogni volta e di quanto mi sorprenda ad ogni cambiamento avvenuto.

Questo post parla di un’amicizia e di quanto sia bello poterla gustare in un posto così.

Perciò grazie di cuore Dottor L !

ps. Questo post parla anche di quanto la mia macchina fotografica sia pessima e della mia incapacità di cogliere senza vergogna e con calma degli scorci di questa casa meravigliosa, magari in un post futuro, chissà… ;)

Arnoldo Battois SS 2014

Estate 2014.

Arnoldo][Battois ci regalano sapori d’oriente.

Ci trasportano in un mondo lontano, fatto di colori, silenzi, tradizioni ed essenza.

Un viaggio nel tempo, che parte dagli albori del ’900 e ci riporta lentamente ai nostri giorni.

Un viaggio in quella terra chiamata Giappone…

Prendete quella borsa da viaggio dal gusto vintage e intraprendete questo viaggio tra sfumature di colore che fanno eco alla ricca tradizione nipponica!

15

Il rosso di una carpa.

Il leggero rosa di un fiore primaverile stampato su un prezioso tessuto.

Il palido incarnato di una geisha su cui spicca la bocca di un intenso rosso vermiglio.

Le iconiche elefante e colibrì, si tingono così delle calde gradazioni della malva e del geranio su una nappa plongè conciata al vegetale dai dettagli neri a contrasto.

jkjh

3

L’azzurro polvere si fonde con un opulento dorato

al battere d’ali di piumati aironi rigido e fluido diventano un tutt’uno e sono lo spunto per sperimentare nuove texture, e nuovi materiali.

Ricami di kimono vintage svelano racconti segreti…

É così che l’insieme di piume e sete jacquard danno origine all’inaspettato!

24Il bianco delle porcellane.

L’azzurro dell’oceano.

L’essenza geometrica di Tadao Ando unita alla ridondante organicità di Yayoi Kusama

Le contaminazioni tra oriente ed occidente.

Il viaggio ci riporta ad oggi.

Tecnologica lycra gommata impressa da pois, si abbina a pelli rifinite nei toni del grigio e del blu, mentre i metalli si coprono di una opaca patina nera.

La vostra borsa da viaggio di inizio ’900 si è trasformata in una pratica borsa quotidiana.

I tempi diventano frenetici.

Siete pronte ad affrontare le corse quotidiane?

Buon inizio settimana a tutti voi e buone corse quotidiane!

ps. questo post era fermo tra le bozze ormai da un mese, non so quanto potrò essere presente sul blog in questi mesi a venire, ma sappiate che ce la metterò tutta per non sparire totalmente! Baci :*

My work space

jtyfjg DSC09135 22 4

DSC09134 2 copyEccomi qui! In questo periodo di latitanza,influenzata dai tanti bellissimi blog di interni che seguo, ho scattato qualche foto al mio spazio di lavoro con l’intenzione di condividerlo con voi e di riprendere così la rubrica Home che avevo iniziato a curare un bel po’ di tempo fa, ricordate?

Tutto è nato dall’esigenza di avere un grande piano di lavoro, sul quale poter ospitare tanti amici, futuri architetti, con i rispettivi pc, ma anche dalla voglia di avere uno spazio che fosse essenziale e che avesse allo stesso tempo qualche tocco di originalità. Il tavolo da pranzo IKEA, che io ho usato come scrivania, ha fatto la prima parte, il resto lo hanno fatto le strisce verticali dipinte sulle pareti. Il pezzo forte è l’ultima arrivata in casa, la RAR chair, insieme al contenitore-palazzo di Seletti, entrambi regali del mio Kekko!

Con la voglia  di postare angoli di case che amo, vi auguro un buon week-end!

… e ricordate:

“Non avere nella tua casa nulla che tu non sappia utile, o che non creda bello.”

William Morris

And the winner is…

La fortunata vincitrice del giveaway in collaborazione con Giuditta di Paint&dress è….

rullo di tamburi….

Schermata 2014-02-18 a 00.45.51

3

 

La numero 3, Cri

cri

 

Io e Giuditta siamo davvero contente per la partecipazione così numerosa,e per questo ci teniamo a ringraziare sia le nuove follower che le assidue lettrici del blog e delle nostre pagine Facebook! Alla prossima! ;)

Giveaway time!

Sono finalmente di ritorno su questo blog dopo due settimane di assenza. Il mio laboratorio di tesi mi sta completamente risucchiando,ma sono ancora qui con tanta voglia di scrivere, raccontare e postare ;)

Oggi è stata l’occasione giusta perchè con la mia dolce amica dagli occhi azzurri, Giuditta, abbiamo deciso di organizzare un giveaway per i lettori di Le Tourbillon de la Vie. Avete l’occasione di scegliere fra tre accessori fatti a mano: un braccialetto, una cover fiorata per I-phone 4 o 4s, oppure un romantico collettino in feltro decorato con merletti.

GIVE AWAYCosa dovrete fare per partecipare a questo giveaway:

1. Seguite la pagina Facebook di Paint&Dress

2. Seguite la pagina Facebook di Le Tourbillon de la Vie

3. Lasciate un commento a questo post indicando quale tra questi tre oggetti vi piacerebbe ricevere

Avete tempo da oggi fino a mezzanotte di domenica 16 Febbraio.

Il vincitore verrà estratto via random.org

Perchè? Perchè è sempre bello ricevere un regalo! ;)

Buon weekend!