The barber shop world tour

L’altro giorno mi è capitato di vedere la pubblicità Proraso e ho subito pensato che era davvero carina.

La cosa mi ha incuriosito, ma poi è finita lì.

Finché ieri, per curiosità, tra un giro e l’altro nel web, mi è ritornata in mente ed ho indagato più affondo.

Cosa scopro?

Che quello che ho visto non è che un estratto di cinque piccoli documentari che sono stati girati in alcuni (bellissimi) barber shop del mondo!

Proraso ha deciso di lanciare questa nuova campagna, a cura dell’agenzia White, Red and Green, piena di atmosfere affascinanti, di racconti di vita e di momenti di un rituale quasi sacro!

Difficile resistere! Io me ne sono innamorata all’istante!!

Continue reading

…di dimenticanze e ottimi inizi

Quest’anno il blog inizia un po’ a rilento, gli impegni sembrano non finire mai, ma ciò non vuol dire che sia iniziato male, anzi…

Prima tappa di quest’anno: Roma!

A pensarci bene anche il 2014 era iniziato con una puntatina nella capitale, speriamo perciò che il 2015 si riveli altrettanto sorprendente! 
image3Cosa ci siamo concessi?

Un giro sull’Enjoy car per recuperare quel che la mia sbadata mente ha  dimenticato il giorno prima in autobus!! (l’età avanza ragazzi!!)

IMG_0843

Una passeggiata dal Colosseo a via del Corso, dall’Ara Pacis a Piazza Navona…

Si sa, quando sei a Roma camminare è un piacere, quindi praticamente non abbiamo fatto altro, fino a quando i piedi non hanno implorato pietà!!

image1

image2-1

E per cena abbiamo prenotato un tavolo all’Osteria del Sostegno.

Occhi negli occhi, un calice di vino e la nostra carbonara preferita!!image3-1 Domenica mattina una passeggiata relax sotto la pioggerellina prima di ripartire.

Siamo arrivati fino all’irriconoscibile fontana di Trevi!!

Ok, un po’ di sfiga ci sta.

Ok, grandissima Fendi a finanziare il restauro.

Ma la vaschetta d’acqua a terra con l’immagine della statua del dio Oceano per buttare le monetine proprio no!!!

image1-1

Protagonista indiscussa del weekend, la mostra su Henri Cartier-Bresson all’Ara Pacis.

Davvero imperdibile!!!

Un viaggio sensazionale attraverso la sua vita dai primi disegni, all’avvicinamento con i surrealisti, dalla sua massima fama come reporter fino all’uscita di scena e al ritorno al disegno.

image2

A questo punto, forse, vi chiederete perché nel titolo parlo di dimenticanze.

Forse no.

Vedere questa mostra mi ha fatto ricordare una cosa che volevo postare da tempo, ma che poi ho dimenticato di fare.

Durante il mio anno di tesi ho scoperto che Bresson ha fotografato anche la mia amata terra lucana e per questo non posso che lasciarvi con qualche suo scatto!

henry-cartier-bresson-photos-italy-basilicata-1951Basilcata, 1951,  © Henri Cartier-Bresson / Magnum Photos
resize Basilicata, Pisticci, 1973, © HENRI CARTIER-BRESSON / MAGNUM PHOTOS

21da02b725ba0de399d6e6811226fb17fe6d92Basilicata, Briddge near Potenza, 1973, © HENRI CARTIER-BRESSON / MAGNUM PHOTOS

“E’ la vita che mi interessa, e quindi sempre la prossima foto.”  Henri Cartier-Bresson

A lot can happen in a year!

pag1 pag2 Pag3 pag4 PAG5Quante cose possono accadere in un anno!! Il 2014 è stato decisamente un anno pieno di bellissimi eventi, difficili da riassumere attraverso qualche foto, ma che hanno segnato la mia vita in maniera incredibile. Tutto cambia da un momento all’altro e questo ti rende felicissima e delle volte anche un po’ pensierosa e incredula del fatto che la vita possa cambiare così tanto e così velocemente! Questo post nell’ultimo giorno di vacanze per salutare un anno meraviglioso, perché si sa, l’Epifania tutte le feste porta via… Perciò non ci resta che addentrarci in questo 2015 che già si prospetta davvero interessante!

Grazie 2014…non ti dimenticherò mai!!! <3

Anna

 

 

Buon Natale!! Merry Christmas!! Joyeux Noël!!

renna

Ormai sono tre anni di Le Tourbillon de la Vie…e anche se quest’anno è volato tra tanti impegni che non mi hanno permesso di essere costante, volevo ringraziare tutti gli affezionati, gli amici, chi ci viene a trovare saltuariamente, e anche i nuovi lettori!!

Vi auguro un dolce Natale 2014… voi siete sempre il regalo più bello!

Xmas wishlist for everyone

Untitled-1

Ultima domenica prima di Natale, questo avvento è volato! Come sempre, eccoci qui con l’appuntamento domenicale per l’ultima wishlist natalizia!

1.Per la serie “pink is the new black” un bellissimo orologio da parete Diamantini e Domeniconi

2.Le vacanze natalizie sono fatte per i più golosi, come resistere alla crema spalmabile al pistacchio?!!?!?!?!

3. Per i dormiglioni come me, invece, una sveglia che smette di suonare se la si capovolge sarà indispensabile!

4. Oggetto dei desideri sbrilluccicante e perfetto per le vacanze!

5. iconico e intramontabile, Anna G, il cavatappi Alessi

6. Portaspazzolino in ceramica Muji, nelle sfumature dei colori pastello!

7. Lampada da tavolo tutta rosa per le baby girl fashioniste!

8. Una bella macchinina stile retrò per i baby boy appassionati di formula uno!

E voi, avete finito di fare i regali o siete quelli dell’ultimo secondo come me?

Xmas wishlist for Him

Untitled-1

Eccoci qui, anche questa domenica, con l’appuntamento settimanale delle wishlist natalizie! Oggi tocca ai maschietti…e, dal momento che a noi donne tocca scervellarci ogni volta per trovare il regalo giusto e non banale, spero questo post possa essere d’aiuto a tutte voi!

1. Ecologico, leggero e i bello l’orologio totalmente in legno We-wood!

2. Una bella camicia da “boscaiolo” che piace tanto ai maschietti (e anche a noi), Tintoria Mattei

3. Per le vacanze natalizie la sciata è d’obbligo, sarà necessario un nuovo snowboard  allora!

4. Una calda copertina davvero stilish per riscaldare le giornate fredde!

5. Pois e colori per tutti i piedi con le calze Gallo

6. Una guida alle capitali europee non guasta mai!

7. Per gli uomini un po’ retrò una confezione di pasta Marvis  sarà bene accetta!

8. Per quelli che non amano andare dal barbiere, invece, un set indispensabile da utilizzare ogni mattina!

9. E per finire un amplificatore passivo in marmo per iPhone per chi ama la tecnologia, ma anche il design!

 

E voi, cosa regalerete al vostro lui?

Fundamentals

IMG_1586Sono ormai totalmente out of time, quindi non starò qui a tediarvi e cercherò di essere il più breve possibile! Secondo giorno a Venezia, ci aspetta una bella giornata ai giardini dove ci accoglie una maison domino 1:1 di Le Corbu!

Copia di IMG_1593IMG_1595Here we are! Iniziamo dal padiglione centrale Fundamentals of Architecture curato da Rem Koolhaas, che fa campeggiare una scritta introduttiva sulla parete esterna. “L’architettura è una cosa che mira ad unire le cose, non a dividerle.”… è una cosa facile a dirsi ma ogni tanto gli architetti se ne dimenticano…ciò che non cambia mai nel tempo ,però, e l’uso degli elementi fondamentali che costituiscono un’architettura. Koolhaas ce li mostra uno per uno mettendo insieme i più antichi, i presenti e i futuri .

Copia di IMG_1597L’ingresso ci accoglie con la parte sui soffitti, quale luogo migliore se non quello per essere, poi, introdotti in una stanza con tutti i trattati sull’architettura, da quello Vetruviano fino al super attuale Neufert?!? Ma la cosa più bella, che mi dispiace davvero non potevi mostrare, è il video fatto da tantissimi spezzoni di film in cui vengono ripresi tutti gli elementi dell’architettura!! Meraviglioso davvero!!!

IMG_1603Una strabiliante raccolta di finestre antiche, proprietà di un appassionato inglese, è protagonista della parte sugli infissi, forse anche una delle più fotografate dalle riviste…
IMG_1600

Nella parte che riguarda i corridoi ci si perde in un labirinto di corridoi e di video su i flussi di persone non ben chiariIMG_1604 Mentre nella parte sui pavimenti si passa dai più antichi sino a quelli che producono energia con il movimento della genteIMG_1606La parte sui balconi stupisce ancora, con modelli in scala delle architetture più famose e simpatici modellini in carta dei balconi da cui si sono affacciati i più potenti del mondo!
IMG_1610E poi ancora, le facciate. Verdi, in legno, in stoffa, in vetro, in ceramica…
IMG_1613 IMG_1614 Il camino, la parte che mi è piaciuta di più è stata Local warming, una serie di fari caldissimi a luce roseo-gialla che si accendevano a turno per pochi secondi riscaldando l’ambiente!IMG_1626 IMG_1628 IMG_1631 I muri, dai più classici in mattoni a quelli in carta della tradizione giapponese, per finire a quelli in stoffa in continuo movimento!IMG_1633 IMG_1639 Altra parte meravigliosa è stata quella sui gabinetti, uno studio di ben 10 anni del professor Alexander Kira sui tipi gabinetto nel mondo e nel tempo, accompagnato da un’analisi sulle necessità dimensionali ed ergonomiche dell’uomo e della donna in questo spazio! IMG_1641 Scale Scale scale, sulle pareti, in scala 1:1 o in modellini, bellissimo quello di scarpa per il negozio olivetti in piazza san marco ( che non sono riuscita a vedere neanche quest’anno!!)IMG_1642 IMG_1644 Porte, ascensori, rampe e chi più ne ha più ne metta. IMG_1645Sarà stata una mia impressione, ma gli altri padiglioni non mi sono sembrati molto interessanti quest’anno… i più belli secondo me sono stati Belgio, con uno studio sugli espedienti che gli abitanti utilizzano per suddividere e vivere gli spazi quotidiani;
IMG_1650Venezia, in particolare il contribuito degli studenti di architettura dell’Università IUAV con un progetto fotografico ispirato dalla città e curato da Daniel Libeskind; IMG_1654Germania, nel padiglione è stato ricostruito il bungalow della residenza tedesca del cancelliere della Germania Ovest realizzata nel 1964 da Sep Ruf a Bonn, sintetizzando in un un solo gesto l’identità nazionale.IMG_1655

Copia di IMG_1656

Next stop Burano! Stay tuned!