El Día de San Sebastián

Il 20 Gennaio è stato il giorno di San Sebastiano. Un giorno atteso con ansia da tutti gli abitanti. È piuttosto particolare: i preparativi febbrili iniziano il giorno prima. Per le strada bambini e adulti corrono a comprare tamburi e cose da mangiare. Le famiglie a casa fanno una cena per festeggiare il santo, ma pochi minuti prima della mezzanotte tutti si riversano in Plaza de la Costitutición. È la piazza principale, in cui una volta facevano la Corrida de Toros ed i balconi erano affittati come posti a sedere di un teatro, ecco perché le finestre sono numerate. Nella plaza c’è un grande palco ed è illuminata a giorno. Tutti attendono il rintocco della mezzanotte. Sul palco fanno il loro ingresso strani personaggi: chi vestito come un cuoco con forchettoni, secchi rovesciati e bacchette e chi come il corpo musicale militare del 1800. Le campane suonano, la folla impazza ed inizia un inno con tanto di colpi di tamburi e secchi, che tutti, con grande precisione ritmica, accompagnano. Piuttosto straniti dai vestiti e dagli strumenti che usavano, chiediamo spiegazioni. Un gruppo di giovani ci risponde che sono vestiti da cuochi perché a Donostia si mangia bene. Ok… risposta sbagliata, si mangerà pure bene, ma non mi sembra una buona motivazione per giustificare tutto ciò. Camminiamo tra la folla, chiediamo a un tizio vestito da cuoco e ci dà una buona risposta. Continua a leggere