Porto Adventures

img_6007Dopo più di un anno…ecco la “mia” Porto da turista, con i posticini assolutamente da non perdere!!

WHAT TO SEE

Capela das Almas e Rua Santa Catarina, un chiesa piccola dedicata a santa Caterina ricoperta da azulejos. Come tutte le chiese di Porto, all’interno svela un dorato e inaspettato cuore barocco!

img_5856

img_1647img_5987

Mercado do Bolhão, a pochi passi da Santa Caterina, è una struttura ottocentesca di ferro battuto con chioschetti in legno. Un po’ trasandato, ma questo fa parte del fascino della città! Troverete frutta, verdura, pesce appena pescato e tanti souvenir a prezzi stracciati! (In Portogallo è tutto molto economico!) img_1840

Vila Nova de Gaia, sulla sponda opposta del fiume Douro rispetto al centro storico, è la zona delle cantine di porto, il vino, quasi tutte visitabli. Si raggiunge attraversando il famoso ponte in ferro a due piani Don Luis I, progettato da un assistente di Eiffel alla fine dell’Ottocento. Non vi stupite se i pazzi ragazzini che si tuffano dal ponte vi chiederanno qualche spicciolo per buttarsi giù!img_5933img_6111Jardim do Palàcio de Cristal, dove potrete fare una passeggiata tra pavoni,galli, fontane, laghetti e miradouros: stupefacenti belvedere che regalano viste sulla città e sulla foce del fiume.

img_5992img_1882IMG_1881img_5991La Sé è l’antica cattedrale che domina il centro storico…stranamente non ricoperta da azulejos, almeno non nel prospetto principale! Anche da questo punto potrete godere di  una fantastica vista sulla città!img_5926img_5928img_5918
img_5927img_5916

Stazione ferroviaria di São Bento, basterà affacciarsi nel suo atrio per farvi stupire dall’aspetto retrò e dalle pareti totalmente ricoperte da azulejos. Altro che partire, vi verrà voglia di restare lì a guardarvi intorno per un bel po’! IMG_1849

Porto ospita anche due opere di un architetto italiano, tale Niccolò Nasoni: la Igreja de Santo Ildefonso che si innalza con i suoi campanili gemelli e il suo tipico rivestimento in azulejos su un podio di gradiniimg_1642

…e la Igreja e torre dos Clerigos, sulla quale i più impavidi (e non sofferenti di vertigini) possono salire 225 gradini per ammirare la città da un’altra meravigliosa prospettiva. img_1673img_1668Il museo della fondazione Serralves è un bellissimo edificio, opera del maestro Alvaro Siza Vieira, ospita opere di arte contemporanea ed è immerso in uno splendido parco di 18 ettari dove perdersi tra sculture e natura. Si può visitare anche casa de Serralves, un’edificio art decò rosa con lucernario disegnato da Lalique…vi sembrerà di essere in un film di Wes Anderson!img_1758img_5881IMG_2304img_5893img_5895img_5896img_6593

Opera di Rem Koolhaas è, invece, la Casa da Mùsica, costruita in occasione della nomina della città a capitale della cultura nel 2001 e sede dell’orchestra nazionale di Portoimg_5858

Gli amanti di Harry Potter forse non sanno che Porto é stata la città in cui J.K.Rowling ha vissuto mentre scriveva il primo libro della saga. Sicuramente sarà stata ispirata da alcuni luoghi della città, che infatti sembrano realizzati direttamente per un set del film. Si tratta della Libraria Lello, edificio di inizio ‘900 con una scala centrale in legno e il caffè Majestic, dove camerieri in divisa vi serviranno ricche colazioni o tè pomeridiani.

WHAT TO EAT

Colazione con Pasteis de Nata (che a quanto pare sono buoni solo a Lisbona; io in due settimane ne ho assaggiato uno decente solo l’ultimo giorno, per caso!). Però, in generale, ci sono buoni dolci e un buon caffè rispetto alla media europea, spesso si trova anche il Lavazza! img_1777Pranzare sulla riva del Douro le prelibatezze portoghesi alla Casinha São Joao è davvero piacevole: Bacalhau su letto di patate con cipolla caramellata e crostini, Gamberoni arrostiti conditi con una salsina da leccarsi i baffi, Insalata di polpo, una buona sangria piena di frutta e mousse di cioccolato! Ci sono tornata due volte… il servizio un po’ lento, ma è tutto così rilassato in Portogallo che non ci fai caso!

img_1713

Alla Mercearia das Flores potrete stuzzicare e assaggiare le tipiche sardine portoghesi in scatola o comprarle, se volete! img_1855Un posto speciale dove sono tornata diverse volte è Comme Çà: al piano rialzato di un palazzo storico dai toni arabeggianti, è nascosto un’ambiente con le pareti ricoperte da ogni tipo di utensile da cucina. I piatti, sempre per due persone, sono serviti in una grande padella poggiata al centro del tavolo su un supporto in ghisa e tenuta al caldo da candele. Gli accostamenti sono da leccarsi i baffi, l’atmosfera magica e i prezzi stracciati! (in Portogallo abbiamo mangiato sempre spendendo MASSIMO 12/13 euro a testa)img_1829Vicino Foz do Douro abbiamo mangiato al Bar Bartolo, una casetta all’angolo di un isolato triangolare. Finalmente ci siamo concessi la tipica francesiñha, una specie di toast con carne e formaggio, impanato e fritto e servito con del sugo.img_1816

Ovunque è pieno di Tascas, piccole taverne a conduzione familiare, dove poter assaggiare ottimi piatti tipici a prezzi incredibilmente bassi!
img_1889

Vi consigliamo anche:

Gli Hamburgherini e la sopa di Ó Maria

I cocktail alla Livraria da Baixa

L’aperitivo da Dourum

WHAT TO DO

É d’obbligo una visita con degustazione alle cantine Sandeman (o una delle tante altre che affollano Vila Nova de Gaia), dove abbiamo appreso che esistono vari tipi di porto (il vino): white, red and towny!img_1723img_1732Rua Bombarda è una strada piena di gallerie d’arte e di murales, sarà piacevole concedervi una passeggiata in quella zona, magari dopo essere stati al Palacio de Cristal. Troverete anche negoziati vintage, negozi di cibo bio e una vasta scelta di tè alla Rota do Chá.

img_6022 img_6024Assolutamente da prendere è lo storico tram numero 1 che vi porterà dal centro città fino alla zona di Foz do Douro dove, se sarete fortunati, potrete ammirare l’oceano senza troppa foschia! img_1800img_6077 img_5962 img_1808Perdetevi nelle stradine del centro storico e dell’ex quartiere ebraico dove troverete degli angoli di città incantevoli e sempre pieni di colore! 
img_5940img_1793

img_1697

Non dimenticate di fare una passeggiata anche in Rua das Flores, vicino la stazione di Sao Bento: colori, negozi e localini carinissimi!img_1858

img_1775img_1791

WHERE TO SHOP

Pajaro Malandro è la bottega di una ragazzo che mette i suoi disegni su stoffa attraverso la serigrafia. Scegliete colore, modello e il disegno che più vi piace.. e in 15  minuti la vostra maglia sarà pronta!
img_5913

Anche da Lufa Lufa in Rua das Flores troverete tante maglie con delle bellissime stampe. La scatola ha la stessa forma del palazzo! <3

img_1774

A Vida Portughesa è un posto che ti fa fare un tuffo nel passato: colonnine in ghisa, mobili in legno e una grande scala che porta al piano superiore! Qui potrete trovare giocattoli vintage, piccoli budget, ma anche tessuti, ceramiche, saponi e…sardine tipicamente portoghesi!  img_1788 img_1740

E per finire ricordate: just chill and relax during the sunset on Douro…with a glass of porto wine!!

Spero che questo post possa esservi utile per la vostra prossima vacanza in Portogallo! 😉

A presto!

 

What do you think about this post?