A casa di…

1 Questo post parla di quando sei in quelle case così belle che non riesci a smettere di guardarti intorno e ad ogni nuovo sguardo scopri un particolare che non avevi notato prima.

Questo post parla della casa di una persona speciale. La sua casa parla di lui.

Un insieme di culture diverse e di stili diversi che riescono a diventare una sola cosa. Il connubio di oggetti provenienti da epoche lontane tra loro che riescono a dialogare in maniera perfetta. E’ così che si trovano a convivere un lampadario anni ’60 e una credenza in stile liberty, un sistema di amplificazione super contemporaneo e dei tappeti africani.

Questo post parla anche di passioni.

Passione per gli oggetti antichi. Non una semplice mania di collezionismo, ma una vera e propria voglia di scoprire la storia che si cela dietro ogni oggetto e che questo può raccontarti.

Passione per la musica. Dal rock al classico, dal Jazz al Blues. Dal digitale all’analogico.

Questo post parla di una casa ricca di storia. Una storia che è riuscita a venire a galla persino in occasione di lavori imprevisti attraverso pezzi di affreschi.

2 3 4 5 6 7 8

Questo post parla di quanto mi piaccia questa casa, di quanto io ami tornarci ogni volta e di quanto mi sorprenda ad ogni cambiamento avvenuto.

Questo post parla di un’amicizia e di quanto sia bello poterla gustare in un posto così.

Perciò grazie di cuore Dottor L !

ps. Questo post parla anche di quanto la mia macchina fotografica sia pessima e della mia incapacità di cogliere senza vergogna e con calma degli scorci di questa casa meravigliosa, magari in un post futuro, chissà… 😉

3 pensieri su “A casa di…

  1. Bella! Si coglie ciò che hai detto: antico e moderno si fondono a perfezione. Complimenti al tuo amico per il buon gusto! (adoro il lampadario azzurro! )

What do you think about this post?