Paris pot-pourri

Un velocissimo mix sulla mia mini vacanza parigina. Prometto che vivrò del tempo in quella città prima o poi! Paris je t’aime!

Some random pics from my short trip to Paris I did last month! I promise I’ll live there one day! Paris I love you! Enjoy! DSC06328#First night cena sotto la svettante torre finita giusto in tempo per vederla esplodere nelle sue mille luci notturne!
DSC06342

#Day one Il mio più grande desiderio era quello di ritornare al Musee d’Orsay, quindi ho trascinato la family sulla rive gauche e siamo rimasti tutti e tre a bocca aperta davanti ai maestri dell’impressionismo!
DSC06352

Questa volta era possibile accedere al 5° piano ed avere una splendida vista sul Louvre guardando attraverso i vetri dei grandissimi orologi dell’edificio. Super consigliato il caffè Campana (sempre al 5° piano), disegnato dai fratelli Campana, due famosi designer brasiliani, in cui abbiamo assaggiato dei piatti davvero deliziosi!
DSC06365 DSC06367

Di ritorno non poteva mancare una tappa a Notre Dame de Paris. Illuminata dal sole del tramonto ha tutt’un altro aspetto rispetto al suo grigio abito autunnale in cui l’avevo vista la prima volta! E per concludere, cena alla Brasserie Galoppin, ottimo cibo e ottima accoglienza in perfetto stile parigino! DSC06374

#Day two Ci siamo persi tra i colori primaverili dei Jardin de Tuileries prima di arrivare al Musee d’Orangerie. Abbiamo ammirato una mostra temporanea sui macchiaioli (gli impressionisti italiani?), poi abbiamo passeggiato tra le opere della collezione permanente per finire a bocca aperta nelle sale delle ninfee di Manet, non volevamo andare più via!!
DSC06386 DSC06394 Direzione Operà e Rue Saint Honorè per un po’ di window shopping, le vetrine più belle? Quelle di Lanvin!! Un bel giretto da & Other Stories e un altro da Colette prima di catapultarci in tutt’altro posto: Montmartre!DSC06395 DSC06399 lanvin 3 lanvin 2 lanvin 1DSC06415 La vista sulla città dal Sacro Cuore è sempre entusiasmante: solo io sogno di abitare in una di quelle mansarde parigine? La street art di fianco ai gradini è super simpatica e ci sono dei negozietti adorabili! Ho scoperto Paperdolls che è proprio una chicca! DSC06420 DSC06428 DSC06429Una mega insalata a Le Relais Gascon e poi una visita notturna al Centre Pompidou prima di lasciarci andare, distrutti, nelle braccia di Morfeo!
DSC06442 DSC06450

#Day three Direzione Jardin du Luxembourg per visitare la mostra temporanea interamente dedicata a Chagall. Scoprire l’infinito amore di quell’uomo per sua moglie Bella tanto da dipingerla in tantissime opere, mi ha davvero stupita!DSC06461 DSC06463 DSC06464 DSC06468 DSC06481

I macarons non potevano mancare! Questa volta ho assaggiato quelli di Angelina, ma devo dire che quelli di Laduree sono imbattibili ( anche se non ho ancora assaggiato quelli di  Pierre Hermes, shame on me!).DSC06486 DSC06488 DSC06495 Abbiamo concluso in bellezza, scoprendo un’altra chicca: proprio di fronte al più famoso Benoit, una ex fumeria d’oppio trasformata in bistrot, L’Acanthe. Cucina tipica francese rivisitata in chiave moderna in un ambiente piccino ma molto caldo!
DSC06497

“Oh ma Parigi non è fatta per cambiare aerei.. è fatta per cambiare vita! Per spalancare la finestra e lasciare entrare “la vie en rose”. Ricordate chi è che diceva questa frase?

Parigi aspettami, tornerò presto!! ;P

Our Tuscany trip – Pisa

DSC06206 Prima di condividere con voi qualche foto di Parigi, anche se è già passato quasi un mese (perdonatemi se sono un po’ latitante in questo ultimo periodo!), vi mostro le foto della nostra ultima e super veloce tappa toscana nella città di Pisa, che è durata solo mezza giornata!DSC06211Arrivati prestissimo da Firenze, siamo andati dritti a Campo dei Miracoli e ci siamo confusi magistralmente tra ragazzini in gita e orde di cinesini super impegnati a posare nelle posizioni più assurde per sorreggere immaginariamente la tanto famosa torre.
DSC06218 Toscana - 148Toscana - 152DSC06222 DSC06232 E’ stata sorprendente la visita al battistero: grande, arioso e forte con la sua costruzione massiccia, spoglio se paragonato al battistero fiorentino, ma, a mio parere, di grandissimo impatto! Se si aggiunge poi che ha una propagazione del suono che è ottimale per i cori gregoriani, immaginate voi cosa doveva essere un tempo! DSC06242 DSC06244 DSC06252 Entrando nel duomo invece, siamo stati travolti da quella che sembrava una processione, (anzi, a guardar meglio, una parata con abiti storici) e da un fiume di gente che entrava nel duomo… Ci siamo fatti coinvolgere e siamo entrati anche noi, più che altro per non perderci gli interni, e finalmente abbiamo capito! DSC06264 DSC06266

Era il giorno dell’annunciazione, il giorno che, per tanti secoli è stato l’inizio dell’anno pisano, e che, ancora oggi, gli abitanti della città tengono a festeggiare! Un capodanno che non scocca a mezzanotte, ma a mezzogiorno, giusto quando un raggio di sole entra da una finestra e tocca una piccola mensola quasi nascosta da una colonna. Applausi e auguri, è iniziato il 2013 pisano! DSC06302Non c’è stato tempo di visitare la torre, l’aereo non ci avrebbe aspettato… e lasciate che sia sincera, avevo un po’ di paura che potesse crollare proprio quando c’eravamo noi dentro!

Al prossimo viaggio! 😉

Continua a leggere

Not to miss

Vi segnalo un po’ di appuntamenti da non perdere nei prossimi giorni!

jeromelejeunea

Oggi martedì 21 maggio, alle ore 17, presso l’Aula Magna “De benedictis” del Policlinico di Bari, si inaugura la mostra su Jerome Lejeune, “Cos’è l’uomo perché te ne ricordi?”.

Parteciperanno: il prof. Domenico Flagiello, docente di Biologia dell’Università di Parigi VII; il prof. Pierluigi Strippoli, docente di Biologia Applicata dell’Università di Bologna, ricercatore sulla Sindrome di Down; la dott.ssa Rosa Anna Vacca dell’Istituto di Biomembrane e Bioenergetica del CNR di Bari.

Lejeune è il medico che ha dimostrato il nesso tra la Sindrome di Down e Trisomia 21. La mostra mette a tema l’uomo e il suo destino, proponendo un’indagine sulla “natura umana”, a partire dalla testimonianza di Jérome Lejeune, seguendo gli sviluppi della genetica clinica e attraverso un confronto con le più recenti acquisizioni della biologia evoluzionista sul determinismo genetico.

La mostra sarà esposta:

• dal 22 al 25 Maggio presso la Zona Antistante l’Aula Magna “De Benedictis” del Policlinico di Bari, dalle 14 alle 20

• dal 27 al 30 Maggio presso l’ Aula D del Palazzo di Biologia dell’Università di Bari, dalle 8 alle 9; dalle 13,30 alle 15; dalle 17 alle 20

1_355E’ stata già inaugurata il 16 Maggio la personale di Jimmie Durham “Wood, Stone and friends” presso il Teatro Margherita di Bari, e sarà aperta fino al 31 Agosto. Qualche giorno fa il Corriere della sera ricordava che ” quando Marlon Brando nel 1973 vinse il premio Oscar per Il padrino, mandò per protesta a ritirare il riconoscimento una giovane nativa americana vestita con abiti apache, Sacheen Littlefeather. Tra gli organizzatori di quella protesta contro il modo in cui il governo Usa trattava i nativi americani c’era Jimmie Durham, artista e attivista di origine cherokee, che più tardi deciderà di lasciare gli Stati Uniti”. Oggi Durham abita a Napoli e in questa sua personale lascia all’essenza stessa degli oggetti la capacità di raccontare la loro storia, a noi non resta che ascoltarla!

 

locandina_A3

Ieri invece con il convegno “Cybercorpi, Realtà Aumentata e Spazio Urbano”, si è inaugurato presso la mediateca il festival “Digital Pride” che vede organizzati in questa settimana numerosi eventi presso la Mediateca regionale pugliese, tra cui giovedì, dalle 18.00 alle 22.00, “Jump in the dark”, progetto di improvvisazione musicale, e venerdì 24 maggio l’appuntamento “Ecografie del cinema”, un evento dedicato alla commistione fra arte, cibo e sogno con ospiti che conducono un workshop e a seguire sorprendenti visioni evocative di film.

 

bari sotterranea-3

Un percorso in tre tappe che attraversa Bari nel sottosuolo archeologico partendo dall’ipogeo del Castello Normanno Svevo fino a Palazzo Simi passando per il succorpo della Cattedrale. Domenica 26 Maggio è l’ultima delle tre domeniche per poter partecipare a questo “viaggio” nei meandri della città mercantile!
E’ obbligatoria la prenotazione al numero 3409546476 o  info@eventidautore.it
6733Volevo infine segnalarvi che sono aperte le prevendite per la lezione di Rock speciale Pink Floyd – The quadrophonic experience in programma giovedì 6 giugno al Teatro Petruzzelli di Bari. I biglietti sono in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli di Bari e nel circuito bookingshow (online e punti vendita).
Buona settimana! 😉

 

Mini Matera

L’Italia vista attraverso gli occhi di giovani talenti under 35.

Blogger, video maker, fotografi che ci raccontano la genuinità e la bellezza della nostra terra. Giovani che non ripropongono le comuni e patinate immagini turistiche,

ma che trasmettono emozioni con occhi nuovi e spalancati

su angoli e scorci segreti di un’Italia tutta da ri-scoprire!

Questo è Can’t forget Italy!

E questo è il Mini Matera!

Continua a leggere

Free associations #5 Walls and stairs

wallsFrankie Morello F/W 2013/2014                                    Vahram Muratyan Paris vs New York

“Se alzi un muro, pensa a cosa lasci fuori”   Italo Calvino- Il barone rampante

“If you raise a wall, think about what you leave out”    Italo Calvino- The baron in he trees

Coffee and friends

IMG_7010_MG_7007_MG_7025_MG_7005_MG_7039IMG_7038_MG_7033IMG_7068IMG_7069IMG_7079IMG_7076IMG_7075IMG_7072IMG_7053

Io+Giuditta+Rossana+Daniela+Federica

Uno dei primi giorni di calda primavera

Un caffè

Una reflex

Il sole che tramonta sulla città

 

Me+Giuditta+Rossana+Daniela+Federica

One the first days of spring

A coffee

A reflex

The sunset on the city

 

Ps. Tempo fa Alessia di Elctromode e Cecilia di Visual think mi hanno assegnato rispettivamente il Versatile blogger award ed il Very inspiring blogger award, ci tenevo davvero tanto a ringraziarle di cuore per questo!  Seppur non abbia continuato la catena perchè mi dispiacerebbe non poter nominare tutti i blog che seguo con piacere, potete leggere qualcosa di me nell’intervista che Paola di Shopping Addiction mi ha fatto per il suo blog!

Ps. Some times ago Alessia from Elctromode and Cecilia from Visual think nominated me for the Vesatile blogger award and the Very inspiring blogger award and I really want to thank them with all my heart! Even if I decided not to continue the chain, you can read something about me in the interview Paola from Shopping addiction did me for her blog!